A+ A A-

  • Categoria: Pellegrinaggio 2015
  • Scritto da Francisco
  • Visite: 275

El Acebo - Santiago de Compostela

... You'll never walk alone...

 

El Acebo - Villafranca del Bierzo
Questa mattina Kyle e Roberto sono partiti prima di me. I primi km sono in discesa fino a Ponferrada e vogliono andare piano per proteggere i ginocchi. Scendendo mi sono trovato con Hugo. Arrivati a Ponferrada ci abbiamo raggruppati e dopo colazione e la visita di obbligo al castello siamo partiti direzione Villafranca. Arrivati al paeseto di Cacabelos ci abbiamo concesso un extra nel ristorante La Moncloa. Squisito tutto. Da lì fino a Villafranca è stata dura perché praticamente siamo arrivati con il buio. Lunga tappa oggi.





_________________________________________________________________________________

Villafranca del Bierzo - La Laguna de Castilla
Oggi è stata una tappa bellissima. Partiti verso le ore 8 si sente la prossimità con la Galizia. Ci siamo pellegrini da per tutto. La giornata è stata soleggiata e si respirava un'aria di euforia ovunque. Dopo i primi kilometri sempre in salita siamo arrivati al paese de Las Herrerias dove ci abbiamo fermato a mangiare. Bisognava prendere forze perché dopo c'era la salita al famoso O'Cebreiro. Piano piano siamo saliti ed arrivati a la frazione di La Laguna. Lì, dopo bere una birra abbiamo capito che nell'alto del Cebreiro molto probabilmente tutto sarebbe pieno quindi la decisione è stata unanime. Restare a La Laguna. L'albergo de Pellegrini, semi nuovo, perfetto e anche la cena. Molto buona.




_________________________________________________________________________________

La Laguna de Castilla - Monasterio de Samos
Ohlalà che notteeeeee... russare non è proprio la parola esatta... Autentici trattori... Siamo partiti verso le ore 8 e dopo 1 ora eravamo a O'Cebreiro dove è stata fatta la colazione e per fortuna abbiamo avuto la possibilità di visitare la Chiesa. Dopo, grande discesa fino a Triacastela dove i ginocchi hanno sofferto tantissimo. In un bar prima di arrivare ho trovato un computer e qui di scaricato delle fotografie. Fino al Monastero di Samos il percorso è bellissimo attraversando boschi in completo silenzio. Ho ricevuto un sms di Roberto dicendo che era arrivato mo!to stanco e mi aspettava nel Bar Spagna. Hugo, capucino lui, ha fatto da Cicerone e siamo stati accolti in due stanze da 2 e invitati a cena per i frati. Che bella esperienza...






_________________________________________________________________________________

Monasterio de Samos - Portomarin
Questa notte ho dormito perfetto. Insieme a Roberto siamo riusciti a scaldare un po' la stanza. Ancora un'altra volta con !a pioggia siamo partiti con destinazione Sarei a. Oggi purtroppo Hugo deve ritornare a Roma. Fino a Sarria la tappa è stata semplice ed in discesa. Arrivati a Sarria siamo andati ad accompagnarlo fino alla stazione del Bus e dopo un emotivo abbraccio è partito. Bravissimo uomo e gran compagno di pellegrinaggio... Peccato. Dopo mangiare un menù abbiamo ripreso cammino sempre sotto una intensa pioggia fino a Portomarin. La tappa è stata lunghissima e siamo arrivati con il buio. Veramente stanchi. Nell'albergo di pellegrini, appena inaugurato dopo la doccia abbiamo mangiato qualcosa è andato a letto. Dura oggi.





_________________________________________________________________________________

Portomarin - Melide
Anche oggi piove nella partenza. Però dopo 1 km ci abbiamo accolto della quantità di pellegrini che siamo in cammino. Santiago non è lontano e oggi camminiamo con 2 pullman di ragazzi e tantissimi altri... A Gonzar il primo bar era pieno. E così è stata tutta la tappa. Infinità di pellegrini  verso Santiago. Kyle ha camminato la tappa di oggi davanti a Roberto e me. Ci aspettava nella periferia di Melide (ha scoperto il Orujo di caffè) ed insieme siamo arrivati all'albergo. Dopo la doccia e come manda la regola siamo usciti a mangiare il polipo. Hummmmmmmmm... Che bontà...





_________________________________________________________________________________

Melide - Arca O Pino
Oggi siamo partiti relativamente tardi (verso le ore 9). Ormai credo che tutti tre siamo consapevoli che Santiago è mo!to vicino quindi dopo condividere 3000 storie diverse, pranzi, cene, lacrime, risate, intimità... domani, in parte, finirà il "nostro cammino" in gruppo. Oggi abbiamo camminato molto piano, come si non volessimo che la tappa finisce. Tutto erano fermate continue, relax, pace, gioia e tristezza insieme. Forse la parola giusta è melanconia. Però arrivati al paese di Salceda siamo andati a trovare nel suo bar alla mia amica Sonia. Che forza della natura, quanto amore, quante coccole... Lei da sola ci ha incoraggiato per andare avanti con la testa alta... Ragazzini domani si arriva a SANTIAGOOOOOO ha urlato... Ed le emozioni sono esplose... Che bel momento... Dopo e fino al paese di Arca il percorso si ha fatto corto. Lì nel albergo di pellegrini LA PUERTA DEL CAMMINO (dei migliori del cammino francese) abbiamo cucinato la pasta e andato a letto. Domani...



_________________________________________________________________________________

Arca o Pino - Santiago de Compostela 1866-1869-1873-1901-1902-1904
Ieri sera dopo cena siamo rimasti Roberto e me parlando un po' sul nostro cammino. È stato molto emotivo e le lacrime ci bagnavano le guance. Che bel cammino abbiamo fatto insieme... Questa mattina siamo partiti sono un temporale di pioggia bestiale. La giornata è passata sotto una marea de sentimenti contraddittori... L'ultimo pezzeto di cammino, sempre fra boschi di eucalipto e sotto la pioggia per me è stato magnifico. Arrivati a Monte del Gozo... eccola lì ... In fondo... La città di Santiago... 1 ora e mezza dopo eravamo davanti alla Cattedrale. Roberto e me siamo andati fino in centro della piazza del Obradoiro, lasciato i zaino e datto un abbraccio lungo e sentito. Ci la l'abbiamo fatta. Il pianto è stato incontenibile... Grazie, Signore, per darci la Fede e la salute..






_________________________________________________________________________________